ANTIBIOTICI? NO GRAZIE, PREFERISCO…. L’ARGENTO!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ANTIBIOTICI? NO GRAZIE, PREFERISCO…. L’ARGENTO!

Messaggio  Admin il Lun Mag 03, 2010 8:41 pm

L’argento colloidale deve essere riscoperto dal grande pubblico per il trattamento di molti disturbi e patologie poiché permette risultati molto efficaci a fronte di effetti collaterali quasi inesistenti. Il dott. Harry Magat di St. Louis (USA) ha infatti dichiarato: " L'argento è il miglior germicida di ampio spettro che possediamo."
E non fu l’unico! Jim Powel scrisse nella rivista Science Digest (marzo 1978) un articolo intitolato "Il nostro più potente germicida". Ma di cosa stiamo parlando? Dell’argento colloidale, soluzione che prima dell'avvento degli antibiotici, nel 1938, era uno dei fondamentali trattamenti per le infezioni. Senza effetti collaterali, esente da incompatibilità con altri farmaci e da sostanze chimiche, l’argento colloidale è infatti ricavato dall'elemento minerale purissimo l'argento. LA sua efficacia è provata su oltre 650 fra germi, funghi e virus patogeni e nella cura di acne, artrite, ustioni, avvelenamento del sangue, cancro, candida albicans, colera, congiuntivite, cistite, difterite, diabete, dissenteria, eczema, fibrosi, gastrite, herpes, herpes zoster (fuoco di S.Antonio), impetigine, infiammazione della cistifellea, infezioni da lieviti, infezioni oftalmiche, infezioni dell'orecchio, infezioni alla prostata, infezioni da streptococchi, influenza, problemi intestinali, lebbra, leucorrea, lupus, malaria, meningite, morbo di Lyme (borelliosi), pertosse, piede d'atleta, polmonite, pleurite, reumatismi, riniti, salmonellosi, scarlattina, seborrea, setticemia, tumori della pelle, verruche, sifilide, tubercolosi, tossiemia, tonsillite, tracoma, ulcere ovvero molto più di qualsiasi antibiotico. Ma come mai proprio l’argento colloidale? Il dottor Robert O. Becker, dalle sue ricerche e sperimentazioni sull'uso dell'argento in medicina, ha dedotto che proprio la deficienza di argento nell'organismo è responsabile dell'improprio funzionamento del sistema immunitario e che questa sostanza può essere di grande aiuto per combattere i microrganismi patogeni, oltre che per stimolare la ricrescita di tessuti danneggiati. L'argento si trova naturalmente nel terreno come minerale - traccia ed è uno degli elementi essenziali per le piante, gli animali e l'uomo. Una volta l’uomo lo acquisiva naturalmente dai terreni per mezzo di frutta, verdura, noci, grano e legumi, mentre oggi la maggior parte delle piante cresce su terreni impoveriti e fertilizzati chimicamente, e molti dei minerali importanti come ferro, zinco, rame, magnesio, cromo e minerali-traccia, come l'argento, non sono più assimilati attraverso l’alimentazione.
Il ritorno dell'argento in medicina risale ai primi anni '70 quando il dott. Carl Moyer, presidente del Washington Department of Surgery, ricevette un contributo per sviluppare migliori trattamenti per le vittime di ustioni. Il dott. Margraf, biochimico, collaborò con Moyer ed una equipe di medici per trovare un antisettico abbastanza forte e sicuro da usare su ampie parti del corpo. Il risultato dei loro sforzi fu quello di trovare centinaia di nuovi utilizzi medici per l'argento. Come funziona l’argento colloidale? Innanzi tutto la forma colloidale è l'unica che può essere usata con sicurezza come integratore, anche alimentare. L’argento colloidale è infatti assorbito nei tessuti lentamente senza causare irritazioni, diversamente dal nitrato di argento, ha invece un’azione molto aggressiva e tossica e reagisce violentemente. Le particelle colloidali si diffondono gradualmente attraverso il sangue fornendo un'azione terapeutica prolungata nel tempo. Molte forme di batteri, funghi e virus utilizzano un enzima specifico per il loro metabolismo; l'argento agisce come catalizzatore disabilitandolo ed i microrganismi, in questo modo, soffocano. C’è anche molto da dire sulla incredibile efficacia di questo incredibile metodo: per le forme di vita primitive come i microrganismi, l'argento è infatti tossico come i più potenti disinfettanti chimici:non c'è alcun organismo nocivo che possa vivere in presenza di anche minuscole tracce di semplice argento metallico (e nel giro di al massimo sei minuti e senza produrre effetti secondari!)! Dai test di laboratorio emerge addirittura che batteri distruttivi, virus e funghi sono eliminati nel giro di pochi minuti dal semplice contatto, cosa che rende l’argento colloidale ideale anche nell’uso e nel trattamento anche della Candida Albicans e la Candida Globata. Come si presenta l’argento colloidale e a cosa serve? E' senza gusto, senza odore, atossico, non macchia la pelle a differenza di molti composti farmaceutici a base di argento. Uno degli indicatori critici della qualità dell'argento colloidale è il colore. Come le particelle aumentano di dimensione, il colore della sospensione diventa da giallo a marrone poi da rosso a grigio e quindi a nero. La forma ideale è quella senza colore oppure un leggera tendenza al giallo. Oltre che nel trattamento di moltissimi problemi, è indicato ai pasti come aiuto alla digestione poiché impedisce la fermentazione dei cibi nell'intestino. Il suo utilizzo fu interrotto a causa del costo di produzione che nei primi del '900 era molto alto. La disponibilità della penicillina e quindi dei moderni e più economici antibiotici ne causarono il temporaneo abbandono. Oggi, con i moderni processi di produzione, il costo è notevolmente sceso e quindi molte persone potranno permettersi questo meraviglioso prodotto.
Dott.ssa Silvia Caldironi

Admin
Admin

Numero di messaggi : 121
Età : 36
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://infofarmaci.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum