Geobiologia e campi elettromagnetici

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Geobiologia e campi elettromagnetici

Messaggio  Giuseppe Di Giovanni il Dom Nov 02, 2008 10:47 pm

Meglio definita come “Medicina dell’Habitat”, è quella scienza che si occupa di studiare le interazioni tra l’uomo e il luogo in cui vive. Oggi le case vengono costruite ovunque, basandosi sulla legge del risparmio e del guadagno. Le antiche popolazioni dai Cinesi, agli Egizi, ai Romani erano a conoscenza dell’importanza del luogo dove avrebbero eretto case, città o templi.
Infatti, non si sarebbero mai sognati di edificare su di una zona perturbata, ad esempio un corso d’acqua. Oggi questo tipo di indagine non è solo sconosciuta, ma nella maggior parte dei casi è derisa perché considerata una forma di magia non proponibile nell’era della tecnologia. Allora viene da pensare che 5000 anni fa le antiche popolazioni fossero già più sagge delle attuali.
Prendiamo quindi in considerazione le principali radiazioni che giornalmente ci bersagliano e che come è stato dimostrato da studi clinici sono alla causa di una serie innumerevole di patologie.

1) RADIAZIONI COSMICHE
L’uomo, trovandosi sul globo terrestre, è immerso in maniera naturale in un grande campo elettromagnetico derivante dai continui scambi tra terra e cosmo, movimenti di rotazione e rivoluzione della terra, delle radiazioni solari, dei temporali, delle onde extragalattiche, ecc.. Questo perché la terra è un’enorme armatura negativa, un condensatore il cui polo positivo è il cosmo stesso. Tra queste radiazioni sono ben note le reti di HARTMANN e del Dott. CURRY. Queste sono bande elettromagnetiche che, quando si sovrappongono, creano dei punti particolarmente aggressivi, i famosi “NODI di HARTMANN”, in cui si verificano molte patologie, come dimostrato da indagini cliniche, se vi si permane a lungo o se vi si dorme sopra.

2) RADIAZIONI ARTIFICIALI
Sono tutte le emissioni create dall’uomo negli ultimi 50 anni con l’installazione di linee di alta tensione, linee telefoniche, onde radio, radar militari, linee ferroviarie, ripetitori per cellulari, impianti elettrici domestici, computers, fax, antenne paraboliche, microonde, prodotti sintetici usati per le costruzioni e le finiture edilizie. Quindi ci troviamo giornalmente immersi e bombardati da radiazioni elettromagnetiche rese sempre più nocive dal continuo sviluppo tecnologico e dalla mancanza di “naturale” nella scelta dei materiali, arredamento, ecc. nelle nostre abitazioni.

3) RADIAZIONI TELLURICHE
Sono tutte quelle radiazioni provenienti dal sottosuolo e più precisamente da corsi d’acqua sotterranei, faglie geologiche, filoni metalliferi, emissioni di gas Radon, che se situati sotto l’abitazione o il luogo di lavoro, creano una alterazione cellulare tale da produrre gravi patologie a chi vi soggiorna.

Queste emanazioni passano ovunque elevandosi fino ai limiti della Biosfera. Praticamente non bisognerebbe sostare a lungo su questi punti e tanto meno dormirci sopra. Si è infatti visto che solamente spostandosi fuori da queste zone si è avuta una reazione positiva nel 70% dei casi.

LE INFLUENZE DELLA TERRA SU TUTTO CIÒ CHE VIVE

E’ stato notato un rapporto tra le anomalie del luogo e del campo elettromagnetico con la frequenza delle malattie sempre più diffuse in questi luoghi quali cancro, reumatismi, insonnia, depressioni, ecc.
L’importanza dell’abitazione e del luogo di lavoro deriva dalla stima dell’ OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che l’uomo trascorra circa del 70% della propria esistenza nell’abitazione, ufficio, cinema o in generale nel luogo chiuso. Quindi è necessario che il soggiorno in questi luoghi sia reso più confortevole e salubre possibile, soprattutto durante la notte. Infatti il sonno è il momento di ristorazione energetica naturale dopo le fatiche quotidiane; è uno stato di completo abbandono in cui mente e corpo si ritemprano con un profondo e benefico rilassamento.
In questo periodo il corpo perde il 60% della sua immunità rispetto alla fase di veglia e si dedica alla produzione di nuove cellule che sostituiranno le vecchie. Essendo però il sistema immunitario abbassato al 60%, il nostro fisico è molto più soggetto ai danni provocati dai C.E.M.. Quindi deriva da qui l’importanza di avere una camera da letto ideale, con materiali, pitturazioni, pavimenti idonei, e assenza di radiazioni nocive.
D’altro canto, non garantendosi un corretto riposo, l’individuo verrà a trovarsi in una continua fase di non riposo e quindi di stress continuo che, indebolendo il sistema immunitario, porterà inevitabilmente all’instaurarsi di serie patologie.

I sintomi più comuni
- Risveglio notturno dalle 2.00 alle 5.00
- Difficoltà a prendere sonno
- Risveglio difficoltoso per stanchezza
- Mal di testa
- Irrequietezza continua, specie nei bambini
- Stanchezza con svogliatezza giornaliera e sonnolenza
- Disturbi intestinali
- Tachicardia


Giuseppe

Giuseppe Di Giovanni

Numero di messaggi : 36
Età : 53
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum