TECNICA IDROFREQUENZIALE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

TECNICA IDROFREQUENZIALE

Messaggio  Giuseppe Di Giovanni il Mer Ago 13, 2008 10:09 am

TECNICA IDROFREQUENZIALE PER IL RIEQUILIBRIO
ENERGETICO DELL’INDIVIDUO E DELL’AMBIENTE



Basata sui principi della risonanza che i tessuti biologici mostrano avere a specifiche frequenze della luce, la tecnica che Vi presento permette di indagare sullo stato energetico e frequenziale responsabile del biochimismo dell’organismo vivente.
L’indagine idrofrequenziale utilizza acque sorgive naturalmente dotate di frequenze e d’energie differenti, individuate e studiate mediante particolari test di risonanza e biochimici.
Tali acque, definite “a luce bianca” perché rispondono a tutte le frequenze dello spettro, sostituiscono, sia per l’indagine che per la terapia, gli apparecchi elettromagnetici, ad infrarossi e a luce polarizzata.
La messa a punto di tale tecnica è dunque basata esclusivamente sull’acqua: acque sorgive, forse originarie per la loro inalterata capacità di assorbire e trasmettere la luce.
Gli organismi viventi mostrano di riconoscerle e di averne bisogno per ripristinare il proprio equilibrio energetico.
Infatti, mediante microinformazione di tali idrofrequenze, l’organismo viene sollecitato a rispondere del suo stato energetico (VAS: Vascular Autonomic Signal).
La formula d’idrofrequenze che al check-up dà il quadro energetico dell’alterazione, viene successivamente proposta come simillimum di quel organismo, mediante somministrazione giornaliera (poche gocce), purché cadenzata nei quattro momenti mareali e possibilmente collegata ai bioritmi dell’individuo, per un ciclo lunare (28 giorni).
Si vuole così attivare nell’organismo una stimolazione ritmata, veicolata dall’acqua, di quelle frequenze che gli sono necessarie: tale stimolazione sollecita il ripetersi del fenomeno di risonanza nei tessuti alterati che, come diapason, riprenderanno a vibrare su quella lunghezza d’onda, assorbendola.
Il procedimento è assolutamente innocuo: l’organismo assorbe per risonanza soltanto le frequenze di cui ha bisogno, tutte le altre scivolano via..
Nell’anziano, in particolare, si evidenziano, risposte soddisfacenti collegate ai suoi bioritmi fondamentali, quali il ripristino naturale del ritmo veglia/sonno, della digestione e dell’evacuazione, del respiro e della minzione.
Per quanto concerne l’aspetto psicologico comune nell’età adulta, si sottolinea inoltre, un risveglio di energie sopite che rivitalizzano la persona nel suo modo di proporsi, ora ordinato e armonico nei confronti di quelle successive trasformazioni cui andrà incontro, proprie del fluire dell’energia vitale.
La biologa Dott.ssa Enza Ciccolo, per anni ha condotto studi sulle proprietà fisico-chimico-biologiche di molte acque. Durante le sue ricerche ha scoperto le straordinarie capacità che posseggono alcune acque, prelevate da fonti site nei luoghi sacri delle apparizioni mariane, di immagazzinare e mantenere memoria di informazioni ferquenziali. La dottoressa afferma che, queste acque possiedono tutte le frequenze di base del corpo umano che vanno dai 2,5 Hz ai 160 Hz.. Queste medesime frequenze sono state rilevate sull’orecchio e classificate, dal dott. Paul Nogier, fondatore della scuola francese di auricolomedicina, di cui la Ciccolo è stata allieva, per mezzo di un rilevatore di ohm. Tali frequenze sono:
Frequenza A (2.5 Hz circa): energia elettrica, frequenza che risponde ai tessuti, alle mucose, alla pelle;
Frequenza B (5 Hz.circa): energia magnetica, regola le funzioni respiratorie, digestive ed endocrine;
Frequenza C (10 Hz circa):energia magnetico-polarizzato, regola le funzioni circolatorie, muscolari, ossee, renali e genitali;
Frequenza D (20 Hz circa): energia conduttrice di tutte le altre, regola l’equilibrio fra i due emisferi cerebrali;
Frequenza E (40 Hz circa): energia magnetico-polarizzata, regola le funzioni dell’apparato neurologico e neurovegetativo;
Frequenza F (80 Hz circa): energia magnetica, regola i centri della sottocorteccia cerebrale che comandano le funzioni correlate alle sensazioni;
Frequenza G (160 Hz circa) energia elettrica, corrisponde alla coscienza, è influenzata da tutte le altre frequenze, ma a sua volta è in grado di influenzarle.
Le acque sacre a sette frequenze possono essere suddivise secondo la risonanza con i 4 elementi della Medicina Tradizionale Cinese come segue: 1) Acqua di Lourdes, elemento terra, predominano le frequenze A-G, è adatta alla purificazione; 2) Acqua di Montichiari , elemento acqua, predominano le frequenze B-F, utile per l’elevazione energetica e spirituale dell’essere; 3) Acqua di Medjugoije, corrispondente all’elemento aria, predominano le frequenze C-E, utile per l’assimilazione corretta dell’ossigeno ed alimenti; 4) Acqua di San Damiano, elemento fuoco,predomina la frequenza D, utile nelle problematiche nervose; 5) Acqua di Fatima, è un’acqua d’amore, risponde ad ognuno dei 4 elementi, ha la facoltà di potenziare l’effetto di tutte le altre (L’energie delle acque a luce bianca di Enza Ciccolo, edizione Mediterranee). Queste acque mantengono sempre inalterate le loro frequenze in ogni condizione, ossia mantengono la memoria del sé, inoltre sono altamente riproducibili, basta aggiungerne 9 gocce in un litro d’acqua comune ed in 24 ore si trasformerà in acqua madre. Esperimenti, condotti dalla dottoressa, presso i laboratori di varie università ed in quelli dell’istituto Mario Negri di Milano, hanno evidenziato che virus, batteri e muffe, fatti reagire con antisieri specifici, danno agglutinazione se veicolati da queste speciali acque cioè perdono la loro tossicità..
La stessa, ad uso preventivo o curativo, ne consiglia la somministrazione quotidiana durante le quattro fasi della giornata: mattino, mezzogiorno, pomeriggio e sera e per periodi di 28 giorni seguendo i cicli lunari. Seguire il seguente protocollo:


9 gocce di A. Fatima più 9 gocce di A. di Lourdes al mattino.
IDEM più 9 gocce di A di Montichiari a mezzogiorno.
IDEM più 9 gocce di A di Medjiugoije al pomeriggio.
IDEM più 9 gocce di A di San Damiano alla sera.



Bibliografia:

1)Acqua d’Amore; 2) L’Energia delle Acque a Luce Bianca, di Enza Ciccolo, Ed. Mediterranee.

1) L’Acqua che guarisce; 2) L’Insegnamento dell’acqua; 3) La risposta dell’acqua; 4) Il vero potere dell’acqua, di Masaru Emoto, Ed Mediterranee.

1) I messaggi dell’acqua; 2) Messages from Water, di Masaru Emoto, Ed. Hado Publishing.

Il miracolo dell’acqua, di Masaru Emoto, Ed. Il punto d’incontro.

Giuseppe Di Giovanni

Numero di messaggi : 36
Età : 54
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum