COME CONTRASTARE L'INQUINAMENTO DOMESTICO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

COME CONTRASTARE L'INQUINAMENTO DOMESTICO

Messaggio  Giuseppe Di Giovanni il Dom Giu 15, 2008 10:03 pm

PIANTE DA INTERNO ANTINQUINAMENTO


Tutti conoscono le proprietà rilassanti delle piante, ma forse non tutti sanno delle loro proprietà antinquinamento. Spesso, chi le acquista le sceglie in base alla bellezza, alla grandezza o alla forma quasi mai in base alla funzionalità salutare. Alcune di loro non svolgono soltanto una funzione decorativa, ma possono servire come indicatori di microclima ambientale, raccogliere le polveri sottili ed assorbire sostanze inquinanti dannose per l'uomo.
Oggi purtroppo, l’aria che respiriamo all’interno delle nostre case e dei nostri uffici risulta più inquinata di quella esterna. La conferma ci arriva dal centro d’igiene ambientale dell’università di Torino che conduce studi di settore da molti anni. Come riferisce un suo docente “il Professor Newton Roberto Bono” negli anni 70, in seguito alla crisi energetica, si decise di costruire edifici con materiali isolanti per ridurre gli sprechi energetici. L’uso eccessivo di materiali sintetici, l’eliminazione delle infiltrazioni d’aria dai serramenti, la creazione di locali unici come angoli cottura o bagni con semplici aspiratori al posto delle finestre, portarono velocemente ad un notevole aumento dell’inquinamento “INDOOR”, causa di molti malanni di rilevanza sociale..
Diverse affezioni acute e croniche di questo trentennio, possono essere relazionate alla cosiddetta Sick Bulding Sindrome ( sindrome da edificio malato).
Una soluzione a questo serio problema ce la fornisce come sempre Madre Natura, con piante dalle alte proprietà depurative e rigeneranti per gli ambienti chiusi.
Seri ed accurati studi, condotti su più di 50 esemplari dall’ente spaziale americano (NASA), hanno confermato le proprietà d’alcune piante di neutralizzare in tempi brevi, quantità considerevoli di sostanze tossiche quali: monossido di carbonio, anidride solforosa, benzene, formaldeide, tricloroetilene, xilene, toluene e altre tossine più o meno velenose. Dalle ricerche espletate è stato evidenziato che alcune di esse come: l’Areca ( Chrysalidocarpus lutescens) rimuove al tasso di 19 microgrammi/ora xilene e toluene; la Dracaena compacta (Dracena deremensis della famiglia delle Agavaceae) assorbe fino al 50% del benzene e della formaldeide dell’aria domestica, e il 13% del tricloetilene; la Dracaena marginata assorbe 10 microgrammi/ora di xilene e toluene, 8 di formaldeide e altri inquinanti minori; la Chamaedorea elegans neutralizza 6 microgrammi/ora di ammoniaca; l’Ederina ( hedera helix, famiglia delle Arialaceae) assorbe il 79% del benzene e oltre il 10% del tricloroetano presenti nell’aria domestica;la Felce di Boston (Nephrolepis esaltata) neutralizza quasi 20 microgrammi/ora di formaldeide; lo Spatifillo (Spathyphullum wallisii, della famiglia delle Araceae) rimuove 19 microgrammi/ora di acetone, 13 microgrammi/ora di metanolo, 7 di benzene, 5 di ammoniaca e 3 di formaldeide. Altri studi condotti in tutto il mondo, portano a conoscenza giorno dopo giorno nuove scoperte, una delle quali un tantino bizzarra come per esempio quella sulla Tillandsia che si nutre di cariche elettrostatiche (provate a porne un paio sulla vostra TV o sul monitor del PC, in poco tempo saranno annullate tutte le cariche accumulate sugli schermi).
Si sa che attraverso il processo della fotosintesi clorofilliana, di giorno le piante assumono anidride carbonica e rilasciano ossigeno, mentre di notte avviene esattamente il contrario, per questo motivo è sconsigliato tenerle in camera da letto già dalla sera, eccezion fatta per la Sansevieria rifasciata, che al contrario d’altre piante, anche durante le ore notturne continua a svolgere una leggera attività di sintesi ossigenativa.
Per saperne di più vi consiglio la lettura del libro di B.C. Wolverton “ AMICHE PIANTE ” Edizioni Armenia – pagg.144, Euro 22,50

Giuseppe Di Giovanni

Numero di messaggi : 36
Età : 54
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum